home news contatti mappa del sito cerca nel sito

PROGETTO ERACLE 3

Il progetto Eracle, al suo terzo anno di realizzazione, vede la collaborazione del Dipartimento di Matematica, Statistica, Informatica e Applicazioni, IRRE e il C.S.A. di Bergamo ( Area 3 – Raccordi interistituzionali). Eracle si propone di promuovere negli studenti delle scuole superiori un interesse alla matematica attraverso percorsi  organizzati, in collaborazione, da docenti universitari e della scuola secondaria superiore.

Il progetto prevede l’utilizzo di una metodologia problem solving basata sulla proposta di alcuni problemi del mondo reale modellizzati e risolti mediante opportuni e significativi strumenti della matematica e dell’informatica.

In tal modo si intende motivare gli studenti allo studio della matematica facendo loro sperimentare come gli strumenti concettuali e di calcolo siano fondamentali per la realizzazione di tutte le soluzioni dei problemi proposti.

Nel corso degli aa.ss. 04/05 e 05/06 i docenti partecipanti all’Eracle hanno sviluppato materiali e progettato percorsi, nel progetto Eracle 3 ci si propone la sperimentazione con  gli studenti dei materiali prodotti e dei percorsi progettati. 

La sperimentazione, già parzialmente iniziata, prevede i seguenti passi.

1.        In continuità con il progetto Eracle 2 si propongono le seguenti tematiche relativamente alle quali è stato prodotti materiale didattico adeguato:

2.      Per ognuno degli strumenti prescelti si prevede di organizzare un gruppo di docenti di scuola superiore coordinato da due docenti universitari. Ad ogni gruppo partecipa un docente con la funzione di tutor per la gestione della comunicazione in ambiente elearning e il coordinamento. Tale docente può essere uno dei docenti che hanno partecipato a Eracle2. Il coordinamento fra i gruppi è tenuto da un docente esperto.

3.      Scelta da parte di ogni docente del gruppo degli studenti a cui proporre la sperimentazione. Tale scelta può essere fatta sia a livello di classe che di gruppo interclasse.

4.      Presentazione del problema che prevede l’utilizzo di uno degli strumenti matematici scelti. La presentazione è svolta da un docente universitario che sviluppa la problematica nella sua complessità mettendo in evidenza i punti di aggancio con i concetti e i metodi della matematica necessari per la risoluzione. Al termine della presentazione il docente universitario presenta dei sottoproblemi che possono essere risolti con gli strumenti matematico-informatico posseduti dagli studenti.

5.      Sperimentazione nel corso della quale gli studenti svolgono un’attività di laboratorio matematico-informatico per

a.        mettere a fuoco e definire un sottoproblema scegliendo fra quelli proposti nella lezione del docente universitario.

b.      acquisire gli strumenti concettuali e operativi per la risoluzione

c.       elaborare una tesina o materiali fruibili anche via rete.

Nel corso della sperimentazione l’utilizzo di una piattaforma elearning permette di condividete i materiali e di richiedere l’intervento del docente universitario o  del tutor.

6.      Organizzazione di un incontro seminariale nel corso del quale gli studenti presentano le sintesi e comunicano sull’esperienza. Tale incontro vede la presenza del docente universitario, degli studenti con il loro docente e, eventualmente, di tutto il gruppo di docenti.

7.      Valutazione della sperimentazione.

Nel progetto sono coinvolti 6 docenti universitari,  20 docenti di scuola superiore, 3 docenti tutor e un tutor esperto, le figure coinvolte sono quindi:

Nel corso del lavoro ci si propone di mettere a disposizione, attraverso l’ambiente e-learning,  i materiali che vengono via via prodotti dai docenti e dagli studenti che possono essere utilizzati  anche da classi che non hanno preso parte al progetto.

I Prof.  M. Bertocchi,  E. Allevi, A.Gnudi del Dipartimento di Matematica, Statistica, Informatica  e Applicazioni dell’Università degli Studi di Bergamo e il Prof. L. Roffia, Dirigente scolastico del C.S.A. di Bergamo concorderanno con il gruppo dei corsisti i moduli da elaborare.

Il progetto si sviluppa secondo le cinque fasi seguenti.

Fase 1

Fase 2

Fase 3

Fase 4

Fase 5

Le scuole dei docenti coinvolti si devono impegnare a mettere a disposizione  le strutture necessarie alla realizzazione del progetto.

Si prevede che ogni docente partecipante dedichi al progetto n.50 ore comprensive delle attività  sopra menzionate e delle attività dedicate alla preparazione delle unità didattiche.

Si prevede che ogni docente universitario dedichi al progetto n.25 ore comprensive delle attività  sopra menzionate e delle attività dedicate alla preparazione delle unità didattiche, mentre il tutor-esperto dedichi n.50 ore e i tutor on-line dedichino n.50 ore ciascuno.

Progetto_Eracle_3.pdf

Ambiente collaborativo quikplace, i materiali prodotti: Link

utente: guest
password: guest